Nelle Confessioni di un Settentrionale, si dà voce ai grandi fondatori della patria che ‘a microfoni spenti’ confessano le loro reali ambizioni. Lettere, scritti privati di Bixio, Nievo, Cavour e altri protagonisti che la storia ha consacrato come eroi appartenenti alla leggenda della nostra nazione. L’operazione mira alla chiarezza storica, con la convinzione che un’Italia veramente unita potrebbe essere nuovamente l’esempio di civiltà che il mondo ha apprezzato per secoli.