attivo dal 20 luglio 2014
Momento di riflessione teatrale-musicale sulle vicende che portarono alla distruzione di una nazione allo scopo di farne nascere due, una al Nord e una al Sud. Conquistati e conquistatori saranno sul palco della storia, per confessare strategie, complotti, illusioni e speranze di un’Italia vista da una prospettiva non “leggendaria”. Tre voci accompagnano lo spettatore fra testi autentici, canti e confessioni dei protagonisti dell’Unità. Le parole dei personaggi si avvicendano in scena fra storie cantate e recitate, guidati dall’attore e regista Antonio Minelli. Quadri della seconda metà dell’Ottocento si alternano continuamente, accompagnando lo spettatore in una storia a tratti crudele, a tratti poetica che non porta in sé la provocazione secessionista ma al contrario, cerca di generare un reale sentimento unitario, reso possibile unicamente dalla conoscenza della storia del nostro popolo.
attivo dal 20 luglio 2014