La Casa degli Errori

Senza aver paura di aiutare, senza vergognarsi di sbagliare

A Ceddario Abbe, l’arrivo di una “stregga” che fa “magie di tutte le misure”, crea gran scompiglio tra gli abitanti: gli alunni non sono più promossi e fanno sempre un sacco di errori e in paese infuria il Kaos. Le maestre intervengono chiamando l’ispettore Pierro’ che decide di andare a trovare la stregga che abita con le sue due figliole in una casa in cui il disordine grammaticale regna incontrastato: la figlia Acca vuole scappare di casa perché nessuno la pronuncia, ma scoprirà che senza di lei non funziona niente; la piccola Stelina imparerà le doppie diventando una stellina che corre per tutto il paese illuminando gli errori.
Attraverso interrogatori, immagini, canzoni e scene divertenti, si scopre che quella non è la casa degli Orrori, ma degli Errori.
Risolto il caso, Pierro’ riparte per una nuova avventura, ha saputo di una nazione divisa in due: una maiuscola e una minuscola… e non può che intervenire!

La messa in scena è stata studiata come un gioco interattivo. In scena si genera un procedimento in cui lo studente è portato ad individuare e correggere l’errore insieme all’attore. Ci siamo lasciati guidare dalla vitalità, dall’ironia e dalla fantasia nel mettere insieme gli insegnamenti che Rodari suggerisce nei suoi racconti, con l’intento di sollecitare l’interesse e la creatività del bambino.

Liberamente ispirato a “Il libro degli Errori” di GIANNI RODARI
Scritto e diretto da Antonio Minelli

Accina: Alessia Carrieri
Amatta: Antoniella Fanelli
Stelina: Silvia Mastrangelo
Pierrot: Antonio Minelli

Musiche: Antonio Minelli
 Light & sound designer: Luigi Nardelli

Tecnica utilizzata: recitazione, canto, teatro-danza, interazione col pubblico
Durata: 75 minuti Età consigliata: 7-11 anni