IL TEATRINO DELLE MERAVIGLIE

IL TEATRINO DELLE MERAVIGLIE

 

  • 20 Luglio 2019 al Castello Muscettola di Leporano (TA)
  • 30 Agosto 2019 al Castello Aragonese di Taranto

Un tuffo nel passato. Un tornare indietro nel tempo alle origini del teatro all’italiana.

Un gruppo di attori. O forse ciarlatani, comici, mendicanti o nomadi presenterà il suo Teatrino delle Meraviglie, dove tutto è finto anche se appare vero. È un insieme di canovacci o stralci del passato: da Plauto a Rabelais o al Gozzi e altri ancora.

La scuola di teatro multidisciplinare MuDi di Leporano e Putignano, diretta dal regista e attore Antonio Minelli, presenta il risultato del terzo anno di percorso.

E si comincerà proprio come descritto in un testo del ‘600 che disegna l’arrivo della compagnia dei comici nelle piazze. Con una parata per le strade e nelle piazze, invitando il pubblico a seguirli nel loro teatro improvvisato. Lontani dal voler apparire Attori dei teatri nobili.

Nel Teatrino delle Meraviglie si esporrà la vita degli attori in cerca di un piatto di minestra e di un pubblico, consci che la loro arte non sarà rappresentata nei salotti aristocratici ma rimarrà legata alla memoria di un pubblico eterogeneo e casuale. Le storie che racconteranno fanno parte del repertorio dell’Attore da secoli: Un padre che vuole salire in cielo per redarguire gli dei, un attore alla fine della sua vita e carriera, e su tutti domina la morte, signora e padrona.

Già conosciuti da un pubblico numerosissimo di Taranto, Leporano, Gioia del Colle, Polignano, Capurso, Andria, Putignano e Bari, per le sue precedenti azioni (la prima, l’Eneide del 2017, azione teatrale itinerante presentato a Bari e conclusa a Taranto), gli studenti del teatro MuDi hanno portato il loro lavoro nelle piazze, nelle scuole, nei teatri con spettacoli per ragazzi (Cercandomi), classici del teatro (L’opera del Mendicante, Ubu Re, La Prima Tentazione) , performance sociali e partecipando a diversi eventi come l’apertura della Sagra di Maggio in onore di San Nicola a Bari, Beckett e il suo re a Mottola, il Carnevale di Putignano e il Cammino sull’Acqua di Roma.

Oltre 10.000 spettatori hanno assistito, in questi 3 anni alle elaborazioni attoriali scaturite dal percorso formativo teatrale che messo in rete quattro realtà (I Commedianti di Putignano, Pro Loco di Leporano, Maschere e Tamburi di Capurso e Con.Fusione di Polignano a mare) e ha visto gli studenti incontrare Maestri delle varie forme artistiche come Mimmo Mongelli, Carlo Fusca, Silvia Mastrangelo, Natalizia Carone ma anche formatori nel campo della psicologia (Silvana Magnani, Caterina Perna), delle normative nel campo dello spettacolo (CNA) e dell’illuminotecnica (Luigi Nardelli).

Con: Alessandro Accettura, Alessia Carrieri, Cesira Cellamaro, Antonella Falcioni, Antoniella Fanelli, Alfonso Forte, Caterina Fiume, Nicola Fusillo, Vittorio Goffredo, Grazia Greco, Anna Kireeva, Pina Laterza, Daniele Palumbo, Sebastiano Quiete, Francesca Paola Simon, Gianni Sportelli, Giovanna Spinelli, Maria Grazia Stola

Regia e formazione: Antonio Minelli

Organizzazione: Pro Loco Leporano; in collaborazione con I Commedianti di Putignano e la Compagnia Formediterre